Come scegliere il tappeto giusto per l’ingresso

Il tappeto in ingresso: le soluzioni del Feng Shui

L’antica sapienza cinese ci ispira nella scelta d’arredo di un punto importante della casa

 

Come scegliere il tappeto giusto per l’ingresso
Come scegliere il tappeto giusto per l’ingresso
Come scegliere il tappeto giusto per l’ingresso

Come arredare l’ingresso di casa?

Per soluzioni creative e armoniose, chiediamo consiglio all’antica scuola cinese del Feng Shui.
Non pensiamo che il risultato sarà una “cineseria” o qualcosa di vagamente esotico.
Al contrario, oggi questo millenario sapere si coniuga benissimo con il gusto e lo stile dell’abitare occidentale.

Una prova di questo è il fatto che se ci stiamo chiedendo come scegliere il tappeto giusto per l’ingresso di casa nostra, sorprendentemente il Feng Shui risponde benissimo proprio a questi dubbi.

Vento e acqua: l’armonioso fluire dell’energia

Facciamo un passo indietro, e vediamo di cosa stiamo parlando quando diciamo Feng Shui.
Letteralmente significa “Vento e Acqua”; il Feng Shui è una dottrina nata come codifica di un millenario sapere cinese che, partendo dall’osservazione della natura, ha definito le regole per fare della casa un luogo armonioso, dove il soffio vitale del Qi (l’energia cosmica che plasma tutte le cose) possa fluire in modo consono al benessere di chi vi abita.

Questa corrente di energia si genera all’esterno e poi entra nelle nostre case, proprio come una corrente d’aria.
Non dovrà perciò né essere troppo impetuosa né ristagnare negli angoli (entrambi i casi causerebbero dei disturbi agli abitanti) e per questo esistono moltissime soluzioni per regolarne l’intensità.
Come risultato, le nostre abitazioni saranno dei veri luoghi di benessere, nei quali ci sentiremo perfettamente a nostro agio, in modo naturale, dove ritroveremo la nostra energia, dormiremo meglio, svilupperemo al meglio la nostra creatività e dove anche i rapporti tra le persone miglioreranno.

Feng "Vento" Shui "Acqua" Il soffio vitale del Qi
Feng "Vento" Shui "Acqua" Il soffio vitale del Qi

L’entrata è la bocca del Qi: il primo filtro all’energia dall’esterno.

 

Le indicazioni del Feng Shui si rifanno ad un tipo di casa tradizionale.
Questi insegnamenti vanno compresi e poi adeguati alle strutture delle nostre case attuali.
Dunque, nello schema classico si parla di Ming Tang, una parte esterna alla casa (un porticato, una corte, la porta di ingresso che dà sulla strada).

In questo punto si raccoglie l’energia e per questo deve essere curato in modo speciale, proprio perché farà da filtro per la qualità dell’abitare all’interno della casa. Le sue funzioni sono di accoglienza e purificazione, proprio come accade per le persone che si apprestano a visitare la casa.

Nelle nostre abitazioni moderne, si può ricreare l’effetto Ming Tang utilizzando un tappeto, che gioca dunque un ruolo principale nell’armonizzare l’intera nostra casa.
Il tappeto delimita un’area che possiamo immaginare come la zona di decompressione, un passaggio che entrerà in risonanza con l’esterno, un punto di raccolta per l’energia, che entrerà dentro casa più leggera, benevola.
Sarà anche lo spazio dove, dopo aver varcato la soglia, inizieremo ad ambientarci, e dove svolgeremo tutte le funzioni di benvenuto per gli ospiti.

Feng-Shui-Come-scegliere-il-tappeto-o-zerbino-giusto-per-l’ingresso

Arredare l’ingresso per valorizzare l’accoglienza

La decorazione dell’ingresso dovrà avvenire su un duplice fronte, all’esterno e all’interno della soglia, e dovrà ispirarsi ai principi di pulizia e di ordine.
Sono letteralmente vietati gli accumuli di oggetti sgradevoli, rotti o inutilizzati, come deposito di cose in attesa di essere portate via (chissà quando).
La porta va anche protetta dai “guardiani”, che potranno essere due piante collocate simmetricamente ai lati dell’uscio.
A questo punto saremo finalmente entrati in casa.

Come scegliere dunque il tappeto giusto per l’ingresso, per accogliere al meglio i nostri ospiti, e regolare il Qi?
Il consiglio è semplice: si tratta di posizionare un tappeto, meglio se di forma quadrata (ma anche rettangolare, se segue l’andamento di una stanza allungata), scegliendolo preferibilmente nei colori della terra, nei toni neutri che vanno dal beige al sabbia, fino al marrone.
Naturalmente, nelle scelte stilistiche è lecito lasciarsi guidare dal gusto e dal senso di armonia che tutti gli elementi del nostro interior design concorreranno a creare.

Con un tappeto come punto di arrivo dall’esterno, sarà naturale anche per le persone soffermarsi un attimo prima di entrare in casa: l’accoglienza diventa così un momento significativo e piacevole, preludio di armonia per tutto il tempo in cui si soggiornerà nell’abitazione.
Non resta che provare: forse il nostro “Ming Tang” va rivisto e migliorato?

Semplice, pulito, ordinato  e simmetrico
Semplice, pulito, ordinato e simmetrico

Si ringrazia per la consulenza Michela Martini, architetta Feng Shui di Spazi Fluidi

Ti piacciono questi tappeti?

Vuoi conoscere il rivenditore più vicino a casa tua?
Inserisci il CAP e la tua e-mail per ricevere l'elenco dei negozi nella tua zona.




Condividi
Nessun commento

Lascia un commento