La piscina in giardino

La piscina in giardino

Se la vita ti dà limoni, fai limonata.

Il detto insegna a vedere creativamente il bicchiere mezzo pieno.

la-piscina-in-giardino

In foto - giocare in piscina 

Che c’entrano i limoni con la piscina in giardino? C’entra più che altro il pensiero creativo, ed ecco come. Se il periodo, come l’attuale, ci costringe a vivere di più gli spazi privati, a preferire piccole compagnie a grandi assembramenti, e forse a rinunciare – almeno per ora – a qualche viaggio, non è detto che non si possa ricreare la piacevolezza della vacanza anche a casa. Se questo è il vostro obiettivo, una piscina in giardino non solo fa al caso vostro, ma sarà addirittura la risposta perfetta! Anzi, così facendo il senso di vacanza sarà pure aumentato, perché dello spazio privato si godrà per un tempo superiore a quello di un soggiorno turistico.

Dato che un altro ingrediente della felicità sta proprio nel porsi degli obiettivi raggiungibili, non sogniamo ad occhi aperti una villa con parco e vasca a sfioro, fronte valle incantata, ma cerchiamo le soluzioni per una piscina che stia comodamente nel giardino di casa, gestibile da non esperti (difficilmente avremo il personale addetto) e, possibilmente, anche smontabile, quando la stagione sarà terminata e non vorremo conservare il manufatto in modo stabile.

la-piscina-in-giardino-idromassaggio-grassgreen

In foto - soluzioni a misura di casa

Naturalmente il range delle proposte sul mercato diventa molto ampio, a partire dai budget a disposizione ma anche dai desideri di ciascuno. L’importante è immaginare i dettagli della nostra nuova oasi di relax, o divertimento, che ci farà guardare con occhi nuovi alla nostra casa di sempre.
Tonda o squadrata, interrata o fuori terra, la piscina diventerà il centro di attrazione del nostro spazio outdoor. Spazio che va completato con arredi e complementi per rendere perfetto ogni minuto che si passa in acqua, o anche semplicemente ad ammirare il nostro angolo di paradiso che avremo ricreato con cura.

la-piscina-in-giardino-2

In foto - nuova oasi di relax

IL CONTESTO

Cominciamo dalla base. Un prato all’inglese, morbido al tatto, su cui camminare a piedi nudi, è decisamente l’ideale. Come ottenerlo? Con la cura del manto erboso, oppure con l’applicazione di un tappeto in erba sintetica che in poche mosse trasformerà un anonimo cortile in cemento in una zona di spicco, chic e accogliente. L’erba sintetica è facile da stendere, drenante (asciuga subito, anche dopo una pioggia), e alla vista e al tatto emula perfettamente il prato vero. Inutile sottolineare che non richiede manutenzione e resta sempre perfetto fino all’ultimo dei suoi giorni (ovvero fino a quando non vi sarete stancati di lui, perché è un bene decisamente durevole). Se, sognando la piscina, ci siamo accorti di non avere un vero giardino a disposizione, questa soluzione sarà sorprendentemente efficace, rapida e abbordabile.

preparazione-del-fondo-con-grass-green-luxury

In foto - il prato sintetico un ottima soluzione per creare "zone verdi"

Ora che abbiamo creato il nostro giardino, possiamo pensare a scegliere la piscina. Non prima di aver deciso come completare l’intera area, con elementi di arredo per esterno, moderni o vintage, in base al gusto.

la-piscina-in-giardino-elementi-arredo-tappeti

In foto - Un tappeto è sempre un ottimo elemento di arredo

LA LUCE

Una voce a parte, da tenere in evidenza, è quella dell’illuminazione, dato che la zona piscina vivrà moltissimo dal tramonto in poi. Se la vasca sarà di piccole dimensioni (e di piccolo budget), quasi probabilmente non includerà l’illuminazione interna, un effetto fascinoso che troviamo nei centri wellness o nelle piscine di grandi strutture. Ma si potrà comunque agire sull’atmosfera generale del contesto, curando l’illuminazione della zona piscina con luci a terra, per creare un alone di luce soffusa, oppure sospese, con faretti o lampioncini. Interessanti le proposte a ricarica solare, una scelta ecologica che diventa ancora più interessante perché non richiede collegamenti elettrici, basterà posizionare i corpi luminosi dove si preferisce, incassandoli nel terreno, o a parete, a sospensione o appoggiati a terra. Si può inoltre optare per la modalità con accensione automatica, al calare della luminosità naturale, con notevole effetto scenico!

Poniamo attenzione a questo, che è tutt’altro che un dettaglio, perché l’illuminazione influenzerà molto la fruizione dello spazio. Luci basse, calde e soffuse, saranno perfette per uno spazio conversazione, intimo e romantico, mentre una luce viva e brillante darà sprint alle serate in allegria con gli amici.

la-piscina-in-giardino-luce

Anche dal punto di vista estetico le lampade daranno un carattere ben definito al contesto, che potrà assumere immediatamente un appeal contemporaneo e di design, oppure romantico e shabby chic. Esiste poi, per i più creativi o arditi, la possibilità di inserire una nota estemporanea, a contrasto con il mood generale. Potrebbe essere un accessorio (una lampada ma anche un pezzo d’arredamento) antico in un contesto moderno e lineare o, viceversa, un dettaglio di design inserito tra mobili di recupero. Sarà proprio l’elemento percepito come estraneo ad attirare su di sé l’attenzione di chi entrerà nel vostro giardino. A voi la scelta, e la libertà nel creare il vostro personalissimo mix.

la-piscina-in-giardino-elementi-giradino

In foto - l'elemento di design assieme al rotolo di erba sintetica facile da tagliare su misura 

Ti piacciono questi tappeti?
Vuoi conoscere il rivenditore più vicino a casa tua?
Inserisci il CAP e la tua e-mail per ricevere l'elenco dei negozi nella tua zona.




Nessun commento

Lascia un commento