Come fare il cambio di stagione

Bentornata primavera!

Ma ora tocca fare il cambio di stagione nell’armadio

 

La stagione del risveglio, dei fiori, dei colori, della voglia di cambiare almeno qualcosa in noi e in casa.
Ma anche il momento in cui non si scappa: tocca il cambio stagione nell’armadio.
Sarà possibile farlo senza stress? Proviamoci in dieci mosse!

diventare azienda green nel mondo dei tappeti
come-fare-il-cambio-di-stagione-e-arredare-con-i-tappeti
Una Cabina Armadio Ben Organizzata
come fare il cambio di stagione
come fare il cambio di stagione
  1. Comincia! E vai per gradi

    Le teorie sono molte, in proposito.
    Noi, che siamo per una vita in relax, scegliamo comunque la soluzione soft: niente misure drastiche, come rovesciare l’intero contenuto dell’armadio sul letto, con minaccia di non poter andare a dormire se non si è finita l’impresa.
    Al contrario, se la domanda è come fare il cambio stagione, la risposta è che non esiste un metodo unico e completo, ma il punto sta proprio nel fare la prima mossa.
    Poi si andrà per gradi, contando su un positivo effetto domino.
    A tutti piace trovare armadi, ma anche ripostigli e credenze, in ordine. Fatto uno, si passerà volentieri al prossimo.
    Questo appuntamento non dovrà essere il più temuto dell’anno, ma dovrà trasformarsi in qualcosa di assolutamente normale, e persino piacevole (promesso!)

 

  1. Sogna il punto di arrivo

    Non siamo impazziti, lo sappiamo che ogni anno è un lavoro extra che ci tocca fare.
    Se però manteniamo lo sguardo e l’immaginazione sui vantaggi che avremo ottenuto a lavoro completato, la fatica passerà in secondo piano e sembrerà minore.
    L’armadio da nemico si trasformerà nel nostro luogo preferito dove troveremo tutto ciò che serve, e solo ciò che ci piace, facendoci risparmiare tempo ogni volta che dovremo prepararci per uscire.

come-fare-il-cambio-di-stagione-e-tenere-tutto-in-ordine
Scegliere l'outfit giusto in tutto relax
  1. Guardalo come un’occasione per fare decluttering

    Di decluttering abbiamo già parlato, e concordiamo tutti su quanto salutare sia per la casa e per noi stessi.
    Il cambio di stagione diventa il momento principe in cui si pratica questa arte. Vietato conservare tutto ciò che ci restituiscono gli scatoloni della passata stagione, e vietato riporre in scatoloni proprio tutto quello che ha intasato il nostro armadio invernale.
    L’operazione deve essere un momento di valutazione e di selezione, con l’obiettivo di eliminare sempre qualcosa (anche solo per far spazio a qualcos’altro di nuovo).

 

  1. Spirito critico, non criticone

    Attenzione a non esagerare: si deve criticare solo il contenuto dell’armadio, non quello che ha portato le cose più strampalate, per la verità, a rimanere con noi oltre il consentito.
    Pensiamo che, in ogni caso, ci stiamo facendo (più) belli, riportando in auge il nostro abbigliamento della prossima stagione.

 

  1. Alleggerisci la coscienza. Seleziona e non buttare.

    Se stiamo lavorando bene, staremo riguardando i capi pensando a come affrontare la prossima stagione.
    Probabilmente non siamo quelli che avremmo immaginato qualche mese fa, quando abbiamo riposto i capi estivi; potremmo essere più in carne (facile, dopo il lockdown), potremmo aver cambiato abitudini e occasioni in cui i nostri abiti ci serviranno (siamo più sportivi? Lavoriamo da casa?), e certo non potevamo sapere quali sarebbero state le tendenze di stagione.
    Va da sé che i nostri capi prenderanno comunque due strade: stare o andare.
    Quelli che se ne devono andare non devono farci venire crisi di coscienza.
    Come nel decluttering, anche gli abiti che smettiamo potranno avere nuova vita nell’armadio altrui, quindi liberiamocene a cuor leggero.

decluttering cambio stile
Una scelta difficile tenere o lasciare?!
  1. Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa.

    Ovvero, il trionfo di grucce e contenitori. Qui sì, lo shopping può diventare selvaggio, anche se suggeriamo che sia comunque ponderato.
    Vero è che dotarsi dei contenitori adeguati, che siano funzionali e anche belli, aiuterà molto l’operazione di riporre i capi della stagione inversa, e renderanno i nostri armadi delle “macchine per l’ordine”, capaci di presentarci al meglio i nostri abiti.
    Tra negozi specializzati per la casa e il web, si sprecano le occasioni d’acquisto e possono riservarci interessanti novità.
    L’importante è aver ben chiaro cosa ci serve davvero.

 

  1. Trova (finalmente) spazio per gli accessori

    Se nell’armadio non dovranno trovare assolutamente posto oggetti che non c’entrano con il nostro abbigliamento (dall’asse da stiro alle ciaspole, alla cassetta degli attrezzi), se avremo fatto spazio per bene si sarà finalmente creato il posto ideale per esporre gli accessori, di solito penalizzati e relegati a mucchi più o meno nascosti.
    La selezione che avremo fatto avrà dato come risultato un guardaroba essenziale (anche se non per forza minimal), che richiederà di essere valorizzato proprio con gli accessori, dalle sciarpine alle cinture, dai monili a cappelli e borse.

una casa organizzata
Organizzare tutto e riporre tutto in maniera ordinata
  1. Lava, stira (a piccole dosi) e riponi.

    La fase finale, forse la più impegnativa, è da leggersi come un investimento per il prossimo cambio stagione del nostro armadio.
    Forse la raccomandazione è superflua, ma ogni capo va riposto in perfette condizioni, compresi i rammendi, se necessario, in modo da essere pronto quando torneremo ad utilizzarlo.
    Stirare non piace a tutti, ed è un’attività poco ecologica, ma è utile.

 

  1. Crea gli abbinamenti e definisci il tuo stile

    In sostanza, gioca con il tuo guardaroba. Passare in rassegna i capi che possediamo già può essere l’occasione per studiare nuovi abbinamenti, o nuove versioni che uno stesso pezzo può avere, grazie agli accessori.
    Dedicarsi al cambio di stagione significa regalarsi un momento per avere il controllo, con un colpo d’occhio, di tutto ciò di cui si compone il nostro stile, ed eventualmente cogliere l’occasione per rivisitarlo.

 

  1. Fai spazio al nuovo

    Finiamo decisamente in bellezza.
    Avete mai pensato che riorganizzare il guardaroba, riducendolo all’essenziale (ovvero a ciò che serve realmente e a ciò che ci piace davvero), sia la premessa per creare lo spazio per i nuovi acquisti?
    Pensare a questo traguardo sarà il modo migliore per aiutarci ad affrontare non più un’impresa ma un momento molto positivo per noi, e il nostro stile.

Ora che il nostro armadio è diventato il nostro alleato, perché non impreziosirlo con un tappeto, su cui sostare gradevolmente, magari a piedi nudi, ogni volta che lo apriremo per scegliere il nostro outfit?

il-tappeto-con-la-firma-come-fare-il-cambio-di-stagione
Pronti per la bella stagione

Ti piacciono questi tappeti?

Vuoi conoscere il rivenditore più vicino a casa tua?
Inserisci il CAP e la tua e-mail per ricevere l'elenco dei negozi nella tua zona.




Condividi
Nessun commento

Lascia un commento